Smorfia Napoletana: numero 37

Il numero 37 nella Smorfia Napoletana è associato alla figura del Monaco (o’monaco), un personaggio solitario e diffidente, che girovaga esorcizzando nel suo pellegrinaggio i mali compiuti dall’umanità. Il monaco è una persona dedita al sacrificio, infatti ha sposato la causa del cattolicesimo rinunciando a beni terreni per obbedire al voto di povertà, obbedienza e castità. Il significato del 37 trova una maggiore aderenza nell’interpretazione della figura del monaco nei sogni, laddove la sua presenza è accolta con grande entusiasmo dato che esso rappresenta uno straordinario presagio che sta per investire le vite delle persone che lo circondano. Essendo portatore di doni come l’illuminazione spirituale la sua presenza aiuta il prossimo a guardare con maggior consapevolezza al proprio presente, beneficiando dei vantaggi conquistati con i suoi sacrifici. Il monaco invita a riappropriarsi della propria vita e dunque sognarlo significa che dobbiamo riprendere il controllo delle nostre scelte. Egli ha deciso di abbandonare tutto per dedicarsi a Dio, così noi dobbiamo prendere una strada e seguirla senza optare per alcuna scorciatoia. Di conseguenza l’interpretazione del monaco al livello onirico contiene in sé una serie di significati incoraggianti perché sollecitano il sognatore ad intervenire per cambiare in modo saggio e consapevole il corso della propria vita. Così il 37 nella smorfia napoletana è un numero fortunato da sempre associato ad un cambiamento positivo in atto che potrebbe rivoluzionare felicemente la propria vita. Non è un caso che sia associato al Monaco la cui vita diventa esemplare per chi ha bisogno di dare una svolta alla propria esistenza. Scegliere di rinunciare a tutto per espiare i mali del mondo è un sacrificio nel quale si nasconde un messaggio criptato: solo comportandosi in maniera saggia e consapevole si può godere dei propri sacrifici. Così il sognatore deve chiarire il suo ruolo nella società e riappropriarsene onestamente senza commettere alcun peccato.